mercoledì 13 luglio 2016

TARTE TATIN ALLA CIPOLLA

tarte tatin alla cipolla-onion tarte tatin

Oggi non mi va di scrivere molto, tutti saprete cosa è successo nella mia terra. Non mi va di scrivere frivolezze per distrarmi, nè di scrivere un post su questa tragedia, io preferisco il silenzio.
Vi lascio una ricetta con un prodotto tipico di questa meravigliosa regione che è la Puglia, la cipolla di Acquaviva.
Ingredienti per una teglia di ca. 14 cm:
 
una fetta di cipolla
2 cucchiai d'olio
5 cucchiai di aceto di vino rosso
un cucchiaino raso di sale
1 cucchiaino colmo di zucchero semolato
pasta sfoglia
 
Procedimento:
 
Tagliate dal centro della cipolla una fetta spessa circa un centimetro (le cipolle di Acquaviva sono molto grandi, la fetta che ho ricavato aveva un diametro di circa 12 cm, se non le trovate potete ovviamente usare qualsiasi tipo di cipolla) e posizionatela sul fondo della teglia. Conditela con olio, aceto, zucchero e sale. Infornate a 200° per circa un'ora, o finchè i liquidi si saranno asciugati del tutto e la cipolla sarà diventata tenera e leggermente bruciacchiata sul bordo. Togliete dal forno e fate intiepidire.
Ritagliate un disco di pasta sfoglia del diametro della teglia, bucherellatelo per bene e sistematelo sulla cipolla ripiegando i bordi verso il fondo, infornate a 200° fino a che la sfoglia risulterà dorata.
Sfornate e dopo qualche minuto capovolgete la tarte tatin e mettete nuovamente in forno per far dorare anche il bordo.
 
 

Buona serata!
 
 

17 commenti:

  1. NNO CI SONO PAROLE PER L'ACCADUTO, IO HO TUTTA LA FAMIGLIA DI MIO MARITO CHE VIVE IN PUGLIA, PER NOI E' STATO UN COLPO AL CUORE. VI ABBRACCIO FORTE FORTE. HAI FATTO BENE A PUBBLICARE QUESTA MERAVIGLIOSA TARTE, NE PRENDO UN PEZZETTINO, OK???BACI SABRY

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prendine quanta ne vuoi. Grazie!
      Un bacione

      Elimina
  2. Cara Elisabetta, un abbraccio grande e caloroso a te , e alla tua splendida terra. Anche io, in questi giorni sto usando questa bella cipolla che mi è stata regalata....buonissima e dolcemente delicata...la tua ricetta mi piace molto, brava.a presto!

    RispondiElimina
  3. Ciao Elisabetta, non ho parole!
    Ti abbraccio forte e spero che tutto questo non accada mai più!
    Complimenti per questa tarte deve essere buonissima!
    Dolcissima giornata!
    Laura💚💛💖

    RispondiElimina
  4. E' una meraviglia!
    Che spettacolo.
    Ti abbraccio

    RispondiElimina
  5. Si.. ho sentito al Tg.. io non ho parole.. non mi capacito che nel 2016 non ci sia un sistema automatizzato per le precedenze quando si ha un solo binario.. e ci si debba affidare all"omino" che deve avvisare.. :-( Un pensiero a tutte le vittime e alle loro famiglie... Buona la tua tarte tatin.. amo le cipolle.. e quelle pugliesi le conosco molto bene.. smack e buona giornata :-*

    RispondiElimina
  6. Queste tragedie nel 2016 non dovrebbero succedere. Penso a quello che stanno soffrendo tutte le famiglie che hanno perso una persona cara. Complimenti per la tua tarte tatin alla cipolla. Un grosso bacione Fabiola

    RispondiElimina
  7. Tragedie come queste non dovrebbero succedere nel 2016, ma mi sembra che è sempre peggio. Non posso neanche immaginare ciò che stanno passando tutte quelle famiglie. Complimenti per la tarte tatine, non conoscevo questa cipolla, ma spero di metterci le mani presto.

    RispondiElimina
  8. Elisabetta la tua ricetta è splendida e non ci sono parole per commentare quel che è successo, posso solo dire che mi spiace, tanto.

    RispondiElimina
  9. Grazie a tutte per essere passate! Purtroppo all'orrore per il momento non c'è fine.

    RispondiElimina
  10. Tesoro ti sono vicina con il pensiero ed il cuore.
    Grazie x questa deliziosa ricetta che rende giustizia ai buoni prodotti della tua terra.
    Un abbraccio stretto stretto <3

    RispondiElimina
  11. Cara Maria Pia, a volte il silenzio parla più delle parole. Ti abbraccio forte forte e grazie per questa piccola delizia con cui ricordi la tua bellissima terra, a presto

    RispondiElimina
  12. Un forte abbraccio...non dovrebbero succedere queste cose in paesi definiti "civilizzati"!!!

    RispondiElimina
  13. Eli.. posso davvero immaginare che tu non abbia avuto parole. Purtroppo quelle più significative le conosce solo il cuore. Mi permetto però di dirti che questa ricetta celebra tutto l'amore vero per la tua terra, che di certo ti sentirà vicina con tutto il tuo calore. E' deliziosa. Un abbraccio con affetto

    RispondiElimina
  14. Magnifica la Puglia e di certo non meritava una ferita così dolorosa e profonda, come del resto non la merita nessuno in qualsiasi parte del mondo, ma purtroppo stiamo assistendo a situazioni che nemmeno nei peggiori incubi avremmo mai immaginato di poter vivere.....un pensiero doveroso a chi non c'è più e uno anche a tutti quelli che continuano a vivere dopo esperienze così terribili.
    Anche dalla cucina possono uscire idee e ricette fatte con il cuore per ricordare che l'amore e le cose belle continuano ad esserci.
    Un forte abbraccio

    RispondiElimina
  15. Ciao cara...hai fatto benissimo a presentare un piatto così delizioso che ricorda la tua speciale terra! Purtroppo 10 anni fa successe lo stesso incidente a Bolognina, vicino al mio paese...morirono 17 persone tra cui 3 miei amici...inutile dire di quanto sia grande il dolore!
    Ti abbraccio forte, fortissimo!
    unospicchiodimelone!

    RispondiElimina
  16. Ricetta magnifica, foto fantastiche un tributo alla tua terra in questo momento di cordoglio.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...